sabato 27 ottobre 2018

Come capire che tipo di metabolismo hai e come perdere peso

Se la parola dieta occupa sempre un posto fisso nella nostra conversazione ed è una compagna inseparabile della nostra vita, forse dovremmo iniziare a chiederci perché non riusciamo comunque a dimagrire. La soluzione potrebbe essere nel nostro metabolismo: ecco come funziona e come fare a capire che tipo di metabolismo abbiamo.

Il metabolismo è un insieme di reazioni chimiche ed è la velocità con cui il nostro corpo brucia le calorie per soddisfare i propri bisogni vitali, trasformando le calorie degli alimenti che mangiamo in energia.
  • Se funziona bene: un metabolismo ben funzionante è fondamentale per la nostra salute e per gestire mantenere il peso corporeo entro i limiti della normalità. Prima di metterci a dieta, è fondamentale sapere che tipo di metabolismo abbiamo sulla base del quale definire un corretto programma alimentare e un'adeguata attività fisica. Ci sono due tipologie di metabolismo: il metabolismo basale, ovvero la quantità di energia che serve per mantenere le funzioni vitali, e che rappresenta in genere il tra il 65 e il 75 per cento del totale, e il metabolismo energetico, che produce l'energia consumata mediante l'attività fisica che si pratica giornalmente e dal consumo energetico indotto dalla digestione.
  • Conosci te stessa: sapere tutto sul proprio metabolismo è fondamentale per iniziare qualsiasi dieta. Va da sé che un metabolismo lento può compromettere il nostro desiderio di perdere peso. Capire come funziona il nostro metabolismo, se è veloce o lento, può farci prendere consapevolezza delle azioni che dobbiamo intraprendere.
  • Metabolismo lento: alcuni sintomi ci possono dare un campanello d'allarme e fornirci importanti indicazioni sul nostro metabolismo. Il primo campanello d'allarme di un metabolismo lento è quasi sempre lo stesso: nonostante l'attenzione all'alimentazione e la pratica sportiva non riusciamo a perdere peso. Se a questo aggiungiamo una perenne sensazione di gonfiore e di stanchezza, allora potrebbe trattarsi di alterazioni metaboliche. Quindi, se ci sentiamo perennemente stanchi anche senza motivo, è possibile che il metabolismo troppo lento affatichi l'organismo che trova a sua volta difficoltà a convertire il cibo in energia. Anche la voglia irrefrenabile di zuccheri è un indizio, perché la voglia di dolce significa che il corpo ha bisogno di fare il pieno di energia. Tuttavia, se l'alimentazione è regolare e dormiamo in maniera soddisfacente, questo non dovrebbe accadere. Sentirsi sempre infreddoliti anche quando la temperatura è calda o mite potrebbe indicare un problema di alterazione metabolica, in quanto i processi metabolici creando energia scaldano il corpo naturalmente. Infine, se osserviamo che pelle e capelli sono secchi, potremmo avere un problema di idratazione legato proprio a un metabolismo non perfettamente efficiente.
  • Metabolismo veloce: un metabolismo veloce trasforma gran parte di ciò che ingeriamo in energia: i fortunati tendono quindi a ingrassare decisamente meno rispetto a chi ha un metabolismo lento. In generale chi ha un metabolismo veloce non soffre di pressione bassa, non ingrassa facilmente, non soffre di ritenzione idrica o di gonfiore addominale, non ha problemi di digestione e l'intestino funziona perfettamente. Insomma, il sogno di tutti!
  • Il rimedio? Eccolo! per bruciare calorie si può migliorare il tono muscolare: facendo sport il nostro metabolismo aumenta notevolmente e rimane alto anche per diverse ore dal termine dell'allenamento, addirittura fino a dodici ore dopo un'attività particolarmente intensa. Suggerimento? Per accelerare al massimo il metabolismo facciamo un'attività mista: lavoro ad alta intensità, come gli esercizi di tonificazione con i pesi, con le macchine o a corpo libero, seguito da attività aerobica come corsa, ciclismo o nuoto. Il segreto per un fisico mozzafiato non è poi così segreto, in effetti....

Nessun commento:

Posta un commento